Bullismo, Azzolini (Presidente Genitori Insieme onlus):

“Non proteggiamo solo la vittima, educhiamo il bullo”

«L’adolescente responsabile di discriminazione e prevaricazione merita la stessa attenzione della vittima se vogliamo sconfiggere la piaga del bullismo e del cyberbullismo». A dirlo è stato Fabrizio Azzolini, presidente della Associazione Nazionale Genitori Insieme, nella serata di ieri al termine dalla sessione del convegno intitolato “Hot topics in pediatria e neonatologia”, che si concluderà oggi, presso il Centro Congressi “Hotel Nhow”di Milano. Giunto alla seconda edizione, l’evento organizzato dall’ospedale Fatebenefratelli, rappresenta un momento di scambio grazie alla presenza dei maggiori esperti nazionali nel campo della Pediatria e della Neonatologia.
In particolare il presidente di Genitori Insieme ha partecipato alla sessione intitolata “Tendenze e mode giovanili negative”, dedicata a bullismo e cyberbullismo a cui hanno partecipato, fra gli altri, Michela Vittoria Brambilla, deputata di Forza Italia e presidente della Commissione Bicamerale per l’Infanzia e l’adolescenza, Michele Corradino, Commissario dell’Autorità nazionale Anticorruzione, Elena Ferrara, senatrice Pd e relatrice del ddl a prevenzione e contrasto del cyber bullismo, Luisa Piarulli, presidente dell’Associazione nazionale dei pedagogisti italiani, e Milo Infante, giornalista di Rai 2 che ha moderato gli interventi.
«Il convegno rappresenta uno scambio fruttuoso sulle problematiche del fenomeno – ha commentato Azzolini -. In questa occasione, la nostra Associazione ha ribadito la necessità di lavorare con i ragazzi attraverso il loro linguaggio e i media che conoscono meglio ovvero video, musica e web. Un esempio è il cortometraggio “Vorrei essere Belen”, con protagonisti degli adolescenti attori non professionisti che siamo contenti di aver presentato anche in questa occasione perché capace di veicolare un messaggio forte di superamento delle prevaricazioni sia mediante la trama, che prende spunto da tre storie realmente accadute, sia con la colonna sonora, affidata a due canzoni, scritte e interpretate da Camilla Rinaldi (14 anni) e da Shady Osman (16 anni), messe in musica da Andrea Valerio, in arte Spillo».
«Genitori Insieme – conclude il presidente – andrà nelle scuole con nuovi progetti per sensibilizzare studenti, famiglie, scuole e corpo docente e rinsaldare il patto di corresponsabilità al fine di contrastare il fenomeno e tutte le forme di dipendenza».

Condividi:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.